11   92
1   100
2   40
8   101
3   74
1   76
1   65
3   81
1   68
0   67

Pane fatto in casa con lievito di birra

Il pane fatto in casa con lievito di birra è la ricetta più facile per realizzare in casa una pagnotta fragrante e buonissima.
In questi giorni in cui tutti siamo a casa e ci dedichiamo alla cucina, anche io non sono da meno.

pane con lievito di birra

E siccome il palinsesto delle dirette Instagram è più florido che mai, ho deciso di provare ogni giorno a sperimentare qualcosa di nuovo.
La ricetta di oggi viene dal profilo dell’Accademia del Panino Italiano in collaborazione con Davide Longoni e Mauro Iannatuoni.

La ricetta è davvero facilissima e si presta anche per tutte quelle persone che non hanno il lievito madre in casa.
Bastano infatti pochi grammi di lievito di birra per ottenere comunque un prodotto assolutamente eccellente.
Il procedimento è molto semplice, l’impasto dura davvero pochi minuti e poi la lunga lievitazione in frigo farà il resto.

 

 

 

Insomma non ti resta che impastare.
E se hai voglia di sperimentare anche altre ricette di pane fatto in casa, nella sezione Pane & Focacce del blog troverai tanti spunti che fanno al caso tuo:

 

pane fatto in casa semplice

 

Pane fatto in casa con lievito di birra
Ingredienti

  • 500g di farina tipo 0 di media forza (w230-270)

  • 370g di acqua

  • 5g di lievito di birra

  • 10g di sale

Procedimento
In una ciotola mescola la farina con l’acqua.
Una volta raccolta tutta la farina, spostati su un piano di lavoro appena infarinato e continua a impastare  a mano fino a ottenere un impasto omogeneo.
Raccogli a palla, sistema in una ciotola pulita appena unta di olio e copri.
Lascia riposare per mezz’ora.
Riprendi l’impasto, aggiungi il lievito sbriciolato e impasta nuovamente.
Inserisci ora il sale e continua a impastare fino al completo assorbimento.
Dai al pane un paio di pieghe come per formare un pacchetto.
Raccogli di nuovo a palla e fai lievitare coperto a temperatura ambiente per 3 ore, dando nuovamente le pieghe ogni ora.
Sistema ora il pane nella ciotola, copri con pellicola e fai lievitare in frigo tutta la notte.
La mattina seguente riprendi l’impasto e lascialo a temperatura ambiente per 15 minuti.
Intanto scalda il forno alla massima temperatura.
Dai al pane l’ultimo giro di pieghe, raccogli a palla e incidi la superficie con una lametta o un coltello ben affilato.
Sistema il pane in forno, abbassa a 220° e rovescia mezzo bicchiere d’acqua sul fondo del forno (il vapore così creato ti aiuterà in cottura per un migliore sviluppo).
Fai cuocere per 30 minuti.
Apri leggermente lo sportello del forno, bloccandolo con un cucchiaio di legno e prosegui la cottura per altri 10 minuti.
Il pane si conserva bene fino a 3 giorni in un sacchetto di carta o fino a 7 giorni in frigorifero in un sacchetto di plastica.

Follow:
Cristina Vaghi
Cristina Vaghi

Cristina
Foodblogger e pasticcera professionista.
Creo contenuti digital e sul blog condivido le mie ricette di tutti i giorni, con trucchi e consigli per una cucina alla portata di tutti.

Find me on: Web | Twitter | Facebook