11   92
1   100
2   40
8   101
3   74
1   76
1   65
3   81
1   68
0   67

Pane al cacao e uvetta

E dopo aver parlato del lievito madre liquido e averti fatto vedere una ricetta facilissima per un super pane fatto in casa, oggi torniamo a impastare.
Facciamo però una ricetta un po’ particolare, che arriva direttamente dal libro “Come si fa il pane” di cui ho parlato poco tempo fa su Stories, ovvero il pane al cacao e uvetta.

pane al cacao e uvetta con lievito madre

 

 

Una pagnotta super fragrante, croccante fuori e morbidissima all’interno, profumata di cacao e leggermente dolce grazie alla presenza dell’uvetta.
Perfetta per colazione, magari con un velo di crema di cioccolato e nocciole….

 

Dopo aver provato questo pane al cacao e uvetta più di una volta, ho elaborato la mia personale versione della ricetta, che mi soddisfa totalmente.
Rispetto alla ricetta originale ho diminuito le dosi del lievito e dell’uvetta, che a mio avviso erano troppo abbondanti e ho eliminato le gocce di cioccolato, mantenendo solo il cacao.
Il risultato è un pane buonissimo e con un retrogusto davvero particolare, da provare!

Come sempre io ho deciso di fare una lunga lievitazione in frigo, che mi piace sia per la praticità, sia per il risultato finale.

Se non hai tempo puoi però sostituire il lievito madre liquido con mezzo cubetto di lievito di birra e lasciar lievitare l’impasto a temperatura ambiente fino al raddoppio (circa 2 ore).

Pane al cacao e uvetta
Ingredienti

  • 330 g di farina

  • 100 g di lievito madre liquido maturo *

  • 250 ml di acqua

  • 20 g di cacao amaro

  • 100 g di uvetta

  • 8 g di sale

Procedimento
Per prima cosa metti l’uvetta a bagno in mezzo bicchiere d’acqua e tieni da parte.
Mescola in una ciotola o nell’impastatrice la farina, il cacao e l’acqua.
Aggiungi il lievito madre liquido e impasta nuovamente.
Riprendi l’uvetta, strizzala, asciugala e aggiungila all’impasto.
Aggiungi anche il sale e continua a impastare fino a ottenere un composto liscio.
Ungi una ciotola con un velo d’olio, adagiaci l’impasto, chiudi con la pellicola e metti in frigo  per 8 ore.*
Riprendi l’impasto e lascialo riposare a temperatura ambiente.
Inizia ora con le pieghe.
Direttamente dalla ciotola, prendi un pezzo d’impasto da un lato e portalo al centro.
Gira leggermente la ciotola e ripeti con un’altra porzione d’impasto.
Ripeti l’operazione per altre 8 volte.
In questo modo darai forza all’impasto e sentirai che inizia a essere più consistente.
Copri la ciotola e fai riposare 10 minuti.
Ripeti la fase delle pieghe, copri la ciotola con un canovaccio inumidito e fai lievitare fino al raddoppio.
Scalda il forno alla massima temperatura con all’interno una pentola in ghisa o in acciaio.
Apri il forno e fai scivolare delicatamente il pane all’interno della pentola, chiudi con il coperchio e cuoci per 25 minuti, abbassando il forno a 180°.
Togli il pane dalla pentola e continua la cottura per altri 10 minuti.

* Se utilizzi il lievito di birra al posto del lievito madre liquido, fai lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio (circa 2 ore).

 

Se provi la ricetta, scatta una foto e caricala su Instagram taggandomi (@zuccheroesale).
Sarò felicissima di vedere le tue creazioni e potrò ricondividerle nelle mie Stories.

Follow:
Cristina Vaghi
Cristina Vaghi

Cristina
Foodblogger e pasticcera professionista.
Creo contenuti digital e sul blog condivido le mie ricette di tutti i giorni, con trucchi e consigli per una cucina alla portata di tutti.

Find me on: Web | Twitter | Facebook