Plumcake integrale alle mele

 Che dite ci vuole una fettina di  plumcake integrale alle mele per iniziare bene la settimana, no? :)

Potete mangiarlo senza sensi di colpa visto che è un dolce leggero: senza burro, senza uova e senza latte.

Ho sostituito il burro con l’olio di semi, il latte con il latte di soia e le uova con lo yogurt di soia.
Un plumcake vegano, insomma!

Per dare ancora più carattere ho aggiunto mele e nocciole, e ho sostituito parte della farina bianca con farina integrale, ma come al solito vi consiglio di sperimentare con gli ingredienti e con la fantasia.

Ci vedrei bene anche delle pere e delle gocce di cioccolato, della farina di farro integrale e dell’uvetta, oppure anche scorza d’arancia, cannella e noci.

Il risultato è un plumcake ‘rustico’, leggermente umido all’interno, morbido e profumatissimo.
Perfetto per colazione o merenda, insieme a una macedonia di frutta fresca o a uno smoothie.

E voi ce le avete delle ricette super collaudate senza senza senza (burro, latte e uova)?? Sono curiosa! :D

Plumcake integrale alle mele

Ingredienti
  • 150 gr di farina 0
  • 150 gr di farina integrale
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 125 gr di zucchero di canna + 2 cucchiai
  • 1 mela
  • 250 gr di yogurt di soia al naturale
  • 100 ml di olio di semi
  • 100 ml di latte di soia
  • un pizzico di sale
  • 50 gr di nocciole tritate

Procedimento

In una ciotola setacciate le farine, con lo zucchero, il pizzico di sale e il lievito, in un’altra mescolate lo yogurt, l’olio e il latte.
Unite i composti liquidi a quelli secchi mescolando velocemente.
Ungete con un po’ di margarina uno stampo da plumcake, infarinatelo e versate l’impasto all’interno.
Disponete in superficie la mela sbucciata e tagliata a fette, guarnite con lo zucchero di canna e le nocciole tritate.
Infornate per 35-40 minuti a 180°.

Note: vi consiglio di unire gli ingredienti liquidi poco per volta e mescolare l’impasto, in modo da vedere la consistenza.
Potrebbero volerci più o meno liquidi a seconda dell’umidità e della capacità di assorbenza della farina utilizzata.

Follow:
Cristina Vaghi

Mi piace cucinare, scrivere e fotografare e zucchero&sale è il mio piccolo contenitore di cose belle e buone.
Preparare da mangiare è il mio modo di prendermi cura delle persone che amo.