4   64
0   58
0   74
1   72
1   66
11   98
1   101
2   40
8   103
3   75

Granola

Le mie colazioni ultimamente prevedono un bel bicchiere di latte (di soia, o riso) freddissimo, con una manciata di granola fatta in casa, e un piattino di frutta fresca.
Se poi proprio voglio viziarmi mi concedo anche un quadratino di cioccolato fondente :)

 

granola

Con la granola è stato amore a prima vista, sfogliando questo libro mi è venuta voglia di provare a preparala in casa, il tempo di andare in dispensa, controllare i vasetti di frutta secca che avevo a disposizione, pensare come assemblarli e  voilà, la colazione era pronta.

 

 

La preparazione è semplicissima, l’unica cosa un po’ noiosetta è che prevede  la tostatura in forno e bisogna tenerla d’occhio, mescolando ogni 10 minuti per farla colorire per benino da tutti i lati, ma vi assicuro che ne vale la pena!
Io ho deciso di aromatizzarla al cocco e limone (che poi era ciò che avevo in casa), ma la bellezza di questa ricetta è che mantenendo le proporzioni, puoi buttarci dentro un po’ tutto quello che ti piace, o che  hai a disposizione, e sarà sempre buonissima.
Io ad esempio la prossima volta vorrei metterci vaniglia, pezzetti di cioccolato fondente, e qualche albicocca secca…

 

Granola
Ingredienti

  • 170 gr di mix di frutta secca (noci, nocciole, mandorle, anacardi)

  • 60 gr di mirtilli rossi

  • 300 gr di fiocchi d’avena

  • 100 gr di farro o riso soffiato

  • 120 ml di sciroppo d’agave (o sciroppo d’acero o miele)

  • 85 gr di burro

  • la buccia grattugiata di un limone (non trattato)

  • 60 gr di cocco grattugiato

  • un pizzico di sale

Procedimento

Riunisci in una ciotola la frutta secca, il farro soffiato e i fiocchi d’avena.
Aggiungi la scorza di limone, il cocco grattugiato e il sale.
Fai fondere il burro a fiamma bassa, togli dal fuoco, aggiungi lo sciroppo d’agave e mescola.
Versa il composto nel mix di frutta secca e cereali e mescola bene fino all’assorbimento.
Stendi il tutto in una teglia foderata di carta forno e cuoci per 40 minuti a 160°, avendo cura di girare con un cucchiaio ogni 10 minuti.
Togli dal forno, fate raffreddare e conserva in un barattolo di vetro o in una scatola di latta.

Follow:
Cristina Vaghi
Cristina Vaghi

Cristina
Foodblogger e pasticcera professionista.
Creo contenuti digital e sul blog condivido le mie ricette di tutti i giorni, con trucchi e consigli per una cucina alla portata di tutti.

Find me on: Web | Twitter | Facebook

Share:

5 Comments

  1. Giuseppe
    25 Giugno, 2013 / 14:26

    A me piace anche mangiarla senza mescolarla nel latte! Troppo buona!

  2. 25 Giugno, 2013 / 14:26

    Dopo quella della cioccolata in tazza che ormai per me è un must sono pronta a scommettere che anche questa finirà dritta dritta sul taccuino delle mie ricette preferite senza neanche passare dal via :)

  3. 25 Giugno, 2013 / 14:26

    L’avevo già adocchiata sul tuo profilo Instagram, ma vista così è ancora più appetitosa :)
    Ciao Leonardo

  4. 25 Giugno, 2013 / 14:26

    La granola con l’agave al posto dello zucchero è un’ottima idea! E poi ha un aspetto meraviglioso..altro che rimpiangere le brioches! baci

  5. 25 Giugno, 2013 / 14:26

    Adoro la granola, specie per esaltare lo yogurt! Tra l’altro di recente anch’io ho postato una ricetta di granola sul mio blog…passa a dare un’occhiata, se ti va!

    Un caro saluto, Elisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *