Burro di anacardi fatto in casa

Il burro di anacardi è un’alternativa al più classico burro di arachidi, altrettanto buono e sano.
Si tratta di un burro vegetale altamente proteico e energetico, perfetto per colazione o merenda o per recuperare le energie dopo una sessione di sport.
Ottimo da spalmare sul pane tostato,  o da aggiungere a smoothie, yogurt e frullati.

burro di anacardi fatto in casa semplicissimo
Gli anacardi contengono infatti moltissime proteine, oltre a una buona dose di magnesio, fosforo, potassio e ferro.
Certo sono un alimento altamente calorico e vanno consumati con moderazione, ma contengono moltissimi grassi buoni, che li rendono quindi perfetti come snack energetico.

La ricetta per realizzare il burro di anacardi è semplicissima, ti basterà infatti frullare gli anacardi al naturale, fino ad ottenere una consistenza cremosa.
L’unico accorgimento è quello di non aggiungere assolutamente nessun altro ingrediente liquido, ma avere molta pazienza.
Ricordati inoltre di fare qualche piccola pausa mentre frulli, per non rischiare di surriscaldare troppo le lame del frullatore.

Se poi invece non ami gli anacardi, puoi seguire lo stesso procedimento per realizzare un burro vegetale a base della tua frutta secca preferita: noci, nocciole, o mandorle come in questa ricetta qui.

burro di anacardi fatto in casa veloce

Burro di anacardi fatto in casa
Ingredienti:

  • 100g di anacardi al naturale

  • un pizzico di sale (facoltativo)

Procedimento:
Tosta gli anacardi in padella per qualche minuto.
Versa gli anacardi nel frullatore, aziona le lame e frulla fino ad ottenere un composto che assomigli alla farina.

Continua a frullare, avendo cura di fare spesso delle piccole pause per evitare che le lame si surriscaldino troppo.
Man mano che andrai  avanti a frullare vedrai che il composto da farina diventerà un umido.
Gli anacardi rilasceranno infatti il loro olio, fino ad ottenere una consistenza cremosa.
Di tanto in tanto spegni il frullatore, raccogli il composto che si sarà attaccato alle pareti e fallo cadere nuovamente sul fondo.
Continua poi a frullare fino ad ottenere la consistenza desiderata.
Aggiungi  ora il sale e aziona le lame per l’ultima volta.

Note: il burro di anacardi si conserva in frigo fino a 2 settimane, riposto in un contenitore di vetro chiuso ermeticamente.

Follow:
Cristina Vaghi
Cristina Vaghi

Cristina
Foodblogger e pasticcera professionista.
Creo contenuti digital e sul blog condivido le mie ricette di tutti i giorni, con trucchi e consigli per una cucina alla portata di tutti.

Find me on: Web | Twitter | Facebook