0   56
0   74
1   71
1   66
11   98
1   101
2   40
8   103
3   74
1   77

Ravioli fatti in casa

Un classico del pranzo di Natale in casa mia sono i ravioli fatti in casa, una preparazione sicuramente lunga e abbastanza laboriosa, ma che da grandi soddisfazioni.
Data la complessità del procedimento solitamente ne facciamo grandi quantità, che poi congeliamo e scongeliamo all’occorrenza, in modo da avere una scorta sempre a disposizione.
Anzi, più che complessità, direi dati i tempi lunghi che ci vogliono, come vedrete tra poco il procedimento non è difficile, basta rispettare pochi accorgimenti per un risultato ottimale, ma la pazienza è d’obbligo!:)
E poi volete mettere la soddisfazione nel mangiare un piatto di ravioli fatti proprio da voi? Su, avete ancora qualche giorno per mettervi all’opera!
Per agevolare la comprensione del procedimento, qui sotto trovate le foto passo-passo, quindi direi proprio che non avete più scuse per non farli!

Ravioli fatti in casa:
per circa 3,5 kg di ravioli
per la pasta:
-1,5 kg di farina
-15 uova
-olio, sale
-un cucchiaio di acqua

per il ripieno:
– 900 gr di petto di tacchino
-600 gr di lonza di maiale
-300 gr di mortadella
-300 gr di prosciutto cotto
-300 gr di parmigiano
-6 uova
– noce moscata, sale, pepe
-olio, aglio, salvia

Per prima cosa preparate la pasta, disponete la farina a fontana, aggiungete al centro le uova leggermente sbattute e il sale e impastate.
Aggiungete l’acqua se necessario, raccogliete l’impasto a palla e fate riposare  coprendolo con una ciotola per mezz’ora.

Preparate il ripieno, tagliate a dadini il petto di tacchino e la lonza, e fateli cuocere in padella con un filo d’olio, uno spicchio d’aglio, e qualche foglia di salvia.
Quando saranno cotti passateli al mixer fino ad ottenere un composto molto fine, fate la stessa cosa con gli affettati e ponete il composto in una ciotola, aggiungete le uova, il parmigiano, una grattatata abbondante di noce moscata, sale e pepe e lasciate riposare in frigo.

Stendete la pasta molto fine, a partire da metà sfoglia ponete tanti piccoli mucchietti di ripieno allineati.

Ricoprite con l’altra metà della sfoglia

A questo punto prendete una rotella e cominciate a ritagliare i ravioli, prima in senso verticale  e poi orizzontale

 

A questo punto i ravioli sono pronti, potete utilizzarli subito, oppure congelarli per qualche minuto su di un vassoio da pasticceria, tirarli fuori, metterli in un sacchetto per alimenti e ricongelarli fino al momento dell’utilizzo.
Questo passaggio fa si che i ravioli si congelino uno per uno, in modo da non attaccarsi uno con l’altro.

Follow:
Cristina Vaghi
Cristina Vaghi

Cristina
Foodblogger e pasticcera professionista.
Creo contenuti digital e sul blog condivido le mie ricette di tutti i giorni, con trucchi e consigli per una cucina alla portata di tutti.

Find me on: Web | Twitter | Facebook

Share: