2   37
7   95
3   72
1   74
0   61
3   79
1   68
0   66
2   47
0   56

Panificazione: 10 accessori indispensabili

La passione per la panificazione è una della cose che ci ha  accomunati in questo strano periodo di ritmi lenti e passioni ritrovate.
Dalla caccia al lievito di birra alle gare di lievitazione, non c’è nessuno che non si sia riscoperto panettiere mancato e io di questo sono super contenta!
Io ho dato vita addirittura al un lievito madre liquido e a uno solido, per non farmi mancare niente.
Trovi tutti i post dedicati nella rubrica Scuola di Cucina.

 

10 accessori indispensabili per la panificazione

Immagine: Unsplash

 

Questo amore riscoperto per il pane mi ha fatto venire voglia di scrivere un nuovo post tutto dedicato ai 10 accessori indispensabili per la panificazione.
Esattamente come ho già fatto per il post dedicato agli accessori indispensabili da avere in pasticceria.

 

Una piccola guida agli attrezzi utili, che spero sia utile a tutte le persone che si sono appassionate di recente e hanno bisogno di qualche consiglio per iniziare.
Chiaramente l’elenco potrebbe essere lunghissimo e molto più articolato, ma ho scelto di inserire solo 10 accessori, quelli che ritengo fondamentali e il cui utilizzo è alla portata di tutti.
Un kit sia per principianti che per gente con più esperienza.

 

LEGGI ANCHE: Come fare il pane con lievito madre, la mia guida per iniziare

 

 

Panificazione: 10 accessori indispensabili

 

1.Bilancia

Più che necessaria, una bilancia è chiaramente fondamentale.
Non c’è bisogno che io aggiunga altro.
Si trovano anche delle ricette per cui l’utilizzo della bilancia non è necessario, ma per la maggior parte delle volte lo è.
Io mi trovo bene con una bilancia digitale in acciaio, super comoda da pulire e abbastanza piccola da poter essere messa in un cassetto.

 

 

 

2. Vasetto di vetro per il lievito madre

Lunga vita al lievito madre!
Se anche tu come tanti altri in questo periodo hai dato vita al tuo lievito madre, avrai bisogno di un contenitore adatto per conservarlo.
Io consiglio sempre un vasetto di vetro, più resistente e facile da pulire della plastica.
Puoi variare la dimensione in base alle tue necessità.

 

 

3. Ciotole

Sia che impasti a mano o in planetaria, le ciotole non sono mai abbastanza.
Io mi trovo bene con quelle in acciaio o in vetro, che si puliscono facilmente.

 

 

4. Termometro

Perfetto per tenere sotto controllo la temperatura degli impasti e della lievitazione.
Io utilizzo un termometro a sonda, semplice da usare e pratico da pulire, ma potresti trovarti bene anche con uno a infrarossi.

 

 

 

5.Raschietto tagliapasta

Super utile per spezzare l’impasto e per aiutare il movimento delle mani nella formatura del pane.
A seconda del materiale del tuo piano di lavoro, potresti essere più comodo con un raschietto in plastica o acciaio.
Io li ho entrambi e li utilizzo senza problemi su un piano di legno.

 

 

 

6.Cestino da lievitazione

Chiamato anche banneton, è perfetto per far riposare il pane durante l’ultima lievitazione (dopo la formatura e prima di infornarlo).
Ne esistono di tutte le forme e dimensioni, puoi scegliere quello che più si addice alla tipologia di pane che vuoi preparare, ma in ogni caso un cestino tondo non può mancare.

 

 

 

 

 

7. Telo in cotone

Da usare per rivestire il banneton o anche solo per coprire la ciotola dell’impasto durante le prime lievitazioni.
I teli in cotone, come le ciotole,  non sono mai abbastanza in cucina.

 

 

 

8.Pentola in ghisa

In assoluto il mio accessorio preferito.
Se non hai mai provato a cuocere il pane nella pentola in ghisa, devi assolutamente rimediare.
In questo modo il calore viene distribuito uniformemente e il vapore viene intrappolato all’interno della pentola, avrai un maggiore sviluppo del pane in cottura e una crosta da far invidia al panettiere.
Io la utilizzo da anni e non la cambierei con niente, è perfetta anche per cuocere arrosti o stufati o comunque tutti i piatti che richiedono una lunga cottura.
Il prezzo è alto ma ne vale la pena perchè è indistruttibile, si trovano però anche alternative più economiche cercando forno olandese.

 

 

 

 

 

9. Spruzzino per acqua

Se non utilizzi la pentola in ghisa, è fondamentale ricreare del vapore all’interno del forno e per farlo ti basta utilizzare uno spruzzino con acqua, non appena inforni il pane.
In alternativa puoi utilizzare un pentolino con un po’ di acqua da mettere sulla  base del forno, o anche (come preferisco io) rovesciare mezzo bicchiere d’acqua sul fondo del forno non appena metti a cuocere il pane.

 

 

 

10.Lametta per incidere il pane

Come realizzare i tagli meravigliosi che tanto vanno di moda su Instagram?
Tecnicamente il pane si taglia utilizzando una lametta di quelle da barbiere, il coltello non è abbastanza affilato e non riesce a fare un taglio netto.
La lametta invece è perfetta per questo scopo.
Chiaramente bisogna avere una buona manualità per evitare di farsi male, per questo se sei all’inizio ti consiglio di utilizzare una lametta con manico a supporto.

 

 

 

 

 

 

Follow:
Cristina Vaghi
Cristina Vaghi

Cristina
Foodblogger e pasticcera professionista.
Creo contenuti digital e sul blog condivido le mie ricette di tutti i giorni, con trucchi e consigli per una cucina alla portata di tutti.

Find me on: Web | Twitter | Facebook

Share: