Pizza bianca romana

pizza bianca romana

Si diceva che sarei tornata da queste parti con qualche ricetta fresca e leggera dedicata anche a chi è a dieta, ed eccomi infatti a bomba con un bella pizza bianca romana.
Non il massimo della leggerezza, lo so, ma dopo aver fatto questa ricetta per ben 4 volte in una settimana, non potevo non condividerla qui.
A dire il vero quasi mi chiedo come ho fatto a sopravvivere fino ad ora senza, e se la provate vi giuro che sarà la stessa cosa per voi.
Per chi non la conoscesse (pazzi!) la pizza bianca romana è una sorta di via di mezzo tra una pizza e una focaccia, bassa e croccante, unta e saporita, da consumare rigorosamente imbottita di mortadella.

L’ispirazione per la ricetta l’ho presa da qui, validissimo  aiuto per  quanto riguarda lievitati & co, e non solo.
Rispetto alla ricetta originale ho solo diminuito le dosi di lievito e aumentato la lievitazione fino a 48h (conservando l’impasto nel frigo), la pizza ne guadagna in fragranza e digeribilità, ma se non avete tempo a disposizione vi basterà seguire la ricetta originale per avere comunque un ottimo risultato in breve tempo.

 

Pizza bianca romana

 Ingredienti

  • 400 gr di farina 0
  • 300 ml di acqua
  • 2 cucchiai di olio extravergine
  • 1 cucchiaio di fiocchi di patate
  • 5 gr di sale
  • 5 gr di zucchero
  • 2 gr di lievito di birra disidratato
  • sale grosso, olio extravergine di oliva, rosmarino

Procedimento
Per prima cosa mettete la farina, il lievito, lo zucchero e i fiocchi di patate in una grossa ciotola e versate una parte dell’acqua.
Iniziate a girare con un cucchiaio per mescolare bene, aggiungete poi la restante acqua insieme all’olio e al sale e impastate brevemente con le mani.
A questo punto mettete l’impasto nell’impastatrice e azionate il programma impasto.
Se non avete l’impastatrice, rovesciate l’impasto su una superficie infarinata e impastate in maniera vigorosa fino ad ottenere un impasto perfettamente liscio e morbido.
Ponete l’impasto in una ciotola leggermente unta di olio, coprite con pellicola e trasferite in frigo per 24h/48h.
Riprendete l’impasto dal frigo, trasferitelo su una superficie infarinata e iniziate con le pieghe.
Appiattite leggermente l’impasto, prendete con una mano il lato sinistro e portatelo al centro, ripetete la stessa cosa con il lato destro.
Girate ora l’impasto di 90° e ripetete l’operazione.
Lasciate lievitare per 15 minuti coperti da un canovaccio umido.
Rivestite ora due teglie 25×30 con carta forno, ungetele con olio extravergine di oliva e rovesciateci l’impasto.
Con le mani unte allargatelo dolcemente fino a ricoprire tutta la teglia.
Conditelo con una manciata di sale grosso, un giro abbondante di olio e rosmarino.
Lasciate lievitare nuovamente per circa 20 minuti.
Cuocete in forno caldo ventilato alla massima temperatura (240°) fino a doratura, circa 20 minuti.

Note:
Per  capire meglio come realizzare le pieghe guardate qui.
Se volete ridurre i tempi di lievitazione, al posto di 2 gr di lievito usatene 8 gr e fate lievitare un paio d’ore a temperatura ambiente.

pizza bianca romana

Follow:
condividi il post
  • Gnam gnam!! Questa pizza bianca è una vera tentazione!! Conoscendo il mio amore smisurato per pane&co credo proprio che la sperimenterò molto presto!!

  • ross

    Buonissima! E’ la mia preferita, pizza bianca “calda” con la mortadella ! Faro’ la ricetta veloce, per non aspettare troppo :-)))
    Ross

  • Ciao Cristina.
    La pizza é la pizza!!!!! E poi la pizza romana bianca appena cotta, spaccatta a metà e farcita con la mortadella, oppure la ricotta appena condita con un po’ di sale e pepe… E’ una delizia…….
    Brava.
    un abbraccio.
    thais