Torta al cioccolato e barbabietole

torta al cioccolato e barbabietole2 2 940x1410 Torta al cioccolato e barbabietole

Che a me piaccia il cioccolato è ormai un fatto abbastanza noto.
Che sia una crema, un gelato, il ripieno di una crostata o una peccaminosa ganache (la mia preferita in assoluto!) non importa, se non ne mangio  almeno un pezzettino non mi sembra di poter concludere bene la giornata.
E dato che mi piace sperimentare, sono sempre alla ricerca di qualche nuova ricetta da provare.

Ora, non chiedetemi perché, qualche giorno fa mi è venuto in mente di aver visto in giro questa ricetta, e dopo aver consultato vari blog e aver letto un mucchio di ricette simili, ho deciso che non potevo rimandare.
E così sono finita anche io nel magico tunnel cioccolato+barbabietole.
Si lo so che detto così non sembra un granché, ma vi assicuro che è un abbinamento che funziona!
La torta non sa (per niente!) di barbabietole, anzi ha un intenso sapore di cioccolato, e  una consistenza così morbida e ‘scioglievole’, da assomigliare quasi ad un brownie…il che la renderà presto una delle vostre torte preferite.

Certo, se proprio vogliamo trovare qualche difetto devo ammettere che proprio proprio leggera leggera non è, ma se siete venuti qui per cercare una torta dietetica..beh  mi dispiace per voi ma avete sbagliato blog ;)

Detto questo, pubblicherò presto anche qualche ricetta per tutti voi terrorizzati dalla prova costume…forse.
Intanto vi lascio con una fetta di torta, che siamo solo a martedì e la settimana va affrontata con la giusta carica di energia (e di calorie), per le insalatine c’è sempre tempo.

Torta al cioccolato e barbabietole
 

Ingredients
  • 250 gr di barbabietole
  • 250 gr di cioccolato fondente
  • 200 gr di burro
  • 5 uova
  • 3 cucchiai di cacao amaro
  • 4 cucchiai di caffè
  • 135 gr di farina 00
  • una bustina di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (facoltativo)

Instructions
  1. Per prima cosa frullate le barbabietole fino a ridurle in purea e tenete da parte.
  2. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria, togliete dal fuoco, aggiungete il caffè e l’estratto di vaniglia e mescolate bene.
  3. Aggiungete ora il burro morbido tagliato a pezzetti e mescolate fino al completo assorbimento.
  4. In una ciotola setacciate la farina con il lievito e il cacao, e tenete da parte.
  5. Separate ora gli albumi dai tuorli.
  6. Sbattete i tuorli con una forchetta, aggiungeteli al composto di cioccolato e mescolate bene.
  7. Aggiungete ora la purea di barbabietole e mescolate nuovamente.
  8. Montate i bianchi a neve ben ferma insieme allo zucchero, aggiungeteli poco alla volta all’impasto di cioccolato e barbabietole, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.
  9. Aggiungete ora il composto di farina, cacao e lievito setacciati e mescolate bene.
  10. Trasferite l’impasto in una tortiera (20-22 cm) precedentemente imburrata e infarinata.
  11. Cuocete in forno caldo a 170° per 40-45 minuti.

 torta al cioccolato e barbabietole 940x1410 Torta al cioccolato e barbabietole

Qualche ricetta da provare….

Ribbet  940x940 Qualche ricetta da provare....

Buongiorno!
Si lo so che ormai inizio tutti i post con una serie di buoni propositi che si infrangono miseramente poco dopo aver pubblicato una nuova ricetta.
Ma il tempo da queste parti è sempre meno, e spesso  dopo aver passato tutta la giornata davanti al pc, non è che mi venga questa grandissima voglia di continuare a fissare lo schermo in cerca di ispirazione su cosa scrivere su queste pagine…
E poi il problema fondamentale è anche un altro, e cioè che non cucino :) o meglio, non cucino nulla che valga la pena condividere qui.
Ma è una fase passeggera, tornerò presto con nuove ricette (spero!).

Intanto, visto che l’archivio del blog è pieno di idee, che ne dite di  rivederne qualcuna?
Per oggi ho preparato una mia personalissima selezione delle ricette più semplici, e buone, provate negli ultimi tempi.
Qualcosa con cui coccolarsi per iniziare la giornata nel modo giusto.
In fondo siamo già a metà settimana (inoltrata:)) bisogna riorganizzare le idee e decidere che cosa sperimentare durante il weekend.
E poi, se non dovesse piacervi nessuna delle proposte di oggi, tornate presto… vi prometto nuove idee!

 

1. Torta al grano saraceno

2. Ciambellone al cocco e limone

3. Ciambella di ricotta, cioccolato e uvetta

4. Biscotti di farro integrale e mandorle

5. Treccia di pane dolce con mele, uvetta e cannella

6. Plumcake speciale

7. Panbrioche all’uvetta

8. Biscotti di frolla montata senza glutine

9. Treccia di panbrioche all’uvetta e canditi

Crumb cake alle mele, mandorle e uvetta

crumb cake 21 940x1475 Crumb cake alle mele, mandorle e uvetta

Un’altra settimana sta passando, e io come al solito non mi faccio vedere molto da queste parti.
Senza che mi dilunghi su quanto il tempo passi velocemente, e io non riesca mai a fare quello che vorrei e bla bla bla, andiamo dritti al sodo.
Per farmi perdonare  della mia assenza oggi vi regalo una  nuova, dolcissima ricetta.
Quello che ci vuole insomma per un buongiorno come si deve…no? :)

Che le torte di mele siano uno dei miei dolci preferiti l’ho ripetuto ormai molte volte, e all’interno del blog ne trovate tantissime versioni diverse:  torta di mele e noci pecan,  torta di mele e cocco,  plumcake integrale alle mele, panbrioche alle mele, uvetta e cannella,  crostata di mele  e noci e non mi dilungo ancora…

È proprio più forte di me, ogni volta che ho voglia di comfort food, non posso che pensare ad una morbida e profumatissima torta di mele.
E visto che non mi piace ripetere più volte la stessa ricetta, cerco sempre qualche ispirazione per rendere il mio dolce particolare.
Questa volta mi sono affidata ad una ricetta di Sara, che ho poi totalmente stravolto e rielaborato per motivi di dispensa (le fragole a febbraio anche no) e anche un po’ di gusto personale.
Partendo da questa ricetta qui (che vi consiglio cmq anche nella versione originale) ho sostituto le fragole con le mele, la panna acida con lo yogurt e il limone con l’arancia.
Ho poi aggiunto mandorle, uvetta  e noci del Brasile (grazie Paoli!), una generosa  manciata  di cannella e voilà, il dolce era pronto.
È una torta buonissima e profumata, la parte inferiore è una sorta di torta margherita, mentre sopra l’insieme del crumble croccante e delle mele morbide era davvero da sballo!
Dico era perché ahimè, l’ho fatta domenica e ad oggi non ne rimane più nemmeno una briciola…ma vuol dire che è stata apprezzata, no? :)
Incentivo in più per provarla!
E voi, ce l’avete una ricetta di torta di mele  da consigliarmi?

Crumb cake alle mele, mandorle e uvettaue
 

Ingredients
  • per il crumble
  • 60 gr di burro freddo
  • 45 gr di zucchero
  • 75 di farina 00
  • 2 cucchiai di cannella
  • 80 gr di noci del Brasile o altra frutta secca a piacere
  • per la base
  • 5 uova
  • 370 gr di farina 00
  • 180 gr di burro morbido
  • 180 gr di zucchero
  • 300 gr di yogurt bianco
  • la buccia grattugiata di un’arancia (non trattata)
  • una bustina di lievito per dolci
  • per la farcia alla frutta
  • 2 mele golden
  • 50 gr di uvetta
  • 80 gr di mandorle a lamelle
  • Preparate per prima cosa il crumble: nel mixer mettete il burro a cubetti insieme alla farina e a tutti gli ingredienti, quindi azionate l’apparecchio ad impulsi fino ad ottenere un composto bricioloso, che coprirete con della pellicola per alimenti e farete riposare in frigorifero per l’intera durata della preparazione del dolce.

Instructions
  1. Per prima cosa preparate il crumble: mettete nel mixer il burro freddo a pezzetti, lo zucchero, le noci macadamia, la farine e la cannella e azionate fino ad ottener un composto ‘bricioloso’.
  2. Mettete in una ciotola, coprite con la pellicola e riponete in frigo.
  3. Preparate ora la base: mettete il burro insieme allo zucchero e alla buccia d’arancia grattugiata in una ciotola e sbatteteli con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto leggero e spumoso.
  4. Aggiungete le uova, una alla volta, e continuate a montare.
  5. Unite ora la farina e il lievito setacciati, lo yogurt e mescolate con una spatola fino a rendere il composto amalgamato.
  6. Versate il tutto in uno stampo rettangolare (24×34 cm circa) rivestito con carta da forno.
  7. Ammollate l’uvetta in una ciotola con dell’acqua tiepida per circa 10 minuti.
  8. Lavate e sbucciate le mele e tagliatele a fette, quindi disponetele su tutta la superficie dell’impasto. Aggiungete ora l’uvetta ben strizzata e le mandorle a lamelle.
  9. Prendete il crumble dal frigo e disponetelo sulla superficie del dolce
  10. Cuocete in forno già caldo a 170° per circa 1 ora – 1 ora e 10.
  11. Fate raffreddare completamente, guarnite a piacere con zucchero a velo e servite.

 

Mousse al cioccolato fondente all’acqua

mousse al cioccolato fondente e acqua 940x1410 Mousse al cioccolato fondente allacqua

L’avevo detto che  mi sarei rimessa a cucinare per benino e sarei tornata a farvi compagnia su queste pagine, e per il momento sto mantenendo la promessa.
Si lo so che è facile cantare vittoria ora, ma datemi il mio piccolo momento di gloria, su:)

Nel weekend cerco di ritagliarmi sempre qualche ora tra una dormita e l’altra per sperimentare piano piano tutte quelle ricette che nel tempo ho accumulato, tra riviste, blog, libri  ecc..
Questa volta è toccata a un dolce tanto semplice quanto speciale, la mousse al cioccolato fondente e acqua, che aveva conquistato la mia curiosità da quando ne avevo letto qui .

Per vari motivi avevo sempre rimandato la prova, fino a che non mi è venuta voglia di un dessert super cioccolatoso e ovviamente il frigo era vuoto…
Sono riuscita però a rimediare una tavoletta di cioccolato fondente (quella non manca mai) e in 5 minuti il dolce era pronto!
Per la riuscita di questa mousse, è necessario che la quantità di grassi presenti nel cioccolato sia il  34%  rispetto all’acqua che sia andrà poi ad aggiungere,  e tutto si calcola leggendo la percentuale di grassi dalla tabella nutrizionale della confezione della tavoletta.
Io in particolare ho usato un cioccolato fondente con il 39% di grassi, nello specifico questo qui

Ho quindi moltiplicato la percentuale di grassi (39) per 100 e ho diviso poi per 34 –> 39/100:34= 114.7 che ho poi arrotondato a 115, e questi sono i gr di acqua che ho aggiunto.
In base ai miei gusti ho scelto un cioccolato fondente al 72% e non ho aggiunto zucchero, ma voi potete anche usare un cioccolato meno amaro, e/o aggiungere qualche cucchiaio di zucchero.

4.0 from 1 reviews

Mousse al cioccolato fondente all’acqua
 

Ingredients
  • 100 gr di cioccolato fondente al 72%
  • 115 gr di acqua

Instructions
  1. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria, o in un pentolino antiaderente.
  2. Spegnete il fuoco, aggiungete l’acqua e mescolate fino ad ottenere un composto perfettamente liscio.
  3. Mettete in una ciotola e adagiatela la ciotola in una più grande, piena di ghiaccio.
  4. Con le fruste elettriche montate il composto per qualche minuto, fino a quando otterrete una consistenza spumosa.
  5. Riponete in frigo per 10 minuti e servite.

 

Torta di mele e noci pecan

torta mele e noci pecan 940x1410 Torta di mele e noci pecan

A volte ritornano…sì, lo si che suona tanto  di già scritta questa frase, (eh infatti!) ma per l’ennesima volta i giorni mi sono scivolati tra le dita senza che quasi me ne accorgessi.
Il tempo da dedicare al blog, e alla cucina in generale è stato davvero poco!
Ora però sono tornata, e mi riapproprio in punta di piedi delle mie pagine, con un dolcetto semplice, uno dei miei comfort food preferiti, a cui stavolta ho aggiunto qualche tocco particolare.
Ho pensato di ricominciare a cucinare partendo dai sapori semplici, dalle cose buone che sanno  di casa.
Subito nella mente si è fatto spazio il desiderio di una torta di mele, di quelle che fai in pochi minuti e senza fatica.
Volevo una torta morbida, che profumasse di limone e cannella, dolce, ma non troppo, dalla consistenza morbida e con un tocco ‘croccantino’.
Ho infatti aggiunto in superficie una generosa manciata di noci pecan (grazie Paoli!!) e un po’ di granella di zucchero.
Non avendo in casa farina 00 ( poi qualcuno mi deve spiegare perché ogni volta che decido di cucinare mi manca SEMPRE qualche ingrediente!) ho deciso di utilizzare 2/3 di farina di grano duro e 1/3 di fecola di patate.
La torta è venuta davvero sofficissima e gustosa, un dolcetto perfetto per la colazione, o per un break rigenerante.

Insomma, l’esperimento direi che è riuscito molto bene!
Voi avete qualche ricetta con le mele da consigliarmi?
Io intanto vi lascio con qualche idea, e prometto di non sparire più :)

panbrioche con mele, uvetta e cannella

Torta di mele e cocco

Crostata di mele e noci

Torta di mele e farro integrale

Torta di mele e noci pecanu
 

Ingredients
  • 200 gr di farina di grano duro
  • 100 gr di fecola di patate
  • una bustina di lievito per dolci
  • la buccia grattugiata di un limone non trattato
  • 2 cucchiaini di cannella
  • 150 gr di zucchero
  • 3 uova
  • un bicchiere di latte
  • un bicchiere di olio di semi
  • 2 mele golden
  • una manciata di noci pecan
  • granella di zucchero e zucchero a velo per decorare

Instructions
  1. Montate le uova con lo zucchero e la buccia di limone fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
  2. Aggiungete la cannella, la farina e la fecola setacciate insieme al lievito e montate ancora.
  3. Aggiungete il latte e l’olio a filo e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
  4. Sbucciate e tagliate una mela a dadini e aggiungetela all’impasto.
  5. Imburrate e infarinate una teglia (diametro 26) e versatevi l’impasto all’interno.
  6. Sbucciate la mela rimanente, tagiatela a fette sottili e decoratevi la torta, alternando le fette di mela alle noci pecan.
  7. Aggiungete a piacere la granella di zucchero e cuocete per 40 minuti in forno caldo a 180°.
  8. Sfornate, raffreddate, decorate con lo zucchero a velo e servite.

Pensieri golosi

Interrompo il silenzio del blog per condividere un con voi una dolcissima news: ho ideato insieme a Pyrex un mini ricettario dedicato ai pensierini golosi da regalare a Natale, e da oggi potete scaricarlo qui   http://bit.ly/PReXmas

Troverete 5 semplicissime ricette, sia dolci che salate, per prendere per la gola i vostri ospiti e realizzare con poco dei piccoli pensieri ‘mangerecci’!
Spero vi piaccia :)

 

Schermata 12 2456649 alle 15.22.23 940x665 Pensieri golosi

Soda bread

soda bread 940x1410 Soda bread

Buongiorno!
Eccomi tornata dopo un meraviglioso week end lungo di relax allo stato puro…devo confessarvi che sabato mattina mi sono alzata alle 12.30?? Ehm..non ho detto niente, ok? :)
Ma tralasciamo questi piccoli segreti e veniamo subito alla ricetta di oggi, il soda bread conosciuto anche come irish soda bread, dato che si tratta proprio di un pane di origine irlandese.
La sua particolarità è che non richiede tempi lunghi di lievitazione, anzi non ne richiede proprio, e non contiene lievito.
Lievita infatti direttamente nel forno, come fosse una torta, grazie alle proprietà del bicarbonato.
Una ricetta jolly da tenere sempre a portata di mano, si fa davvero in pochissimo tempo e con pochi ingredienti, e se conservato in un sacchetto di plastica si mantiene morbido per diversi giorni.
E’ perfetto come vedrete poco più sotto con un velo di burro e salmone affumicato, ma anche con un po’ di marmellata o crema di cioccolato non è niente male.

Io ho poi deciso di aggiungere un po’ di grano saraceno per renderlo ancora più ‘rustico’, e in questo caso secondo me è il top mangiato con formaggi e affettati, ma mantenendo la proporzione di base potete sperimentare con  le farine che più vi piacciono: kamut, farro, farina integrale… Insomma come al solito le possibilità sono infinite, basta solo un po’ di fantasia!

Spero con questa ricetta di aver accontentato tutte le persone che mi chiedono qualche idea per fare il pane in poco tempo (come la mia amica Tania che saluto :))

5.0 from 3 reviews

Soda bread
 

Ingredients
  • 400 di farina 00
  • 400 ml di latticello (oppure 200 ml di latte e 200 ml di yogurt bianco oppure 400 ml di latte)
  • un cucchiaino e mezzo di bicarbonato
  • un cucchiaino di sale

Instructions
  1. In una ciotola setacciate la farina con il sale e il bicarbonato.
  2. Aggiungete il latticello e mescolate con un cucchiaio fino ad ottenere una palla.
  3. Agiungete altra farina o liquido all’occorrenza, l’impasto deve risultare abbastanza corposo, ma comunque più liquido rispetto ad un normale impasto di pane.
  4. Rivestite uno stampo da plumcake con carta forno, versatevi all’interno il composto, praticate con un coltello o una forbice un paio di incisione e infornate in forno caldo a 200° per 20 minuti.
  5. Abbassate il forno a 180° e proseguite per altri 10 minuti, coprendo con un foglio di alluminio se dovesse scurirsi in superficie.

 

Note:
-Io ho sostituito 50 gr di farina 00 con la farina di grano saraceno.
- Lavorate poco l’impasto, solo fino a che gli ingredienti non sono ben amalgamati.
- Se non avete il latticello potete sostituirlo con metà dose di latte e metà di yogurt bianco, o anche solo latte.

 

soda bread2 2 940x1410 Soda bread

Plumcake speciale

 cake speciale 940x1410 Plumcake speciale

Una nuova e intensa settimana è iniziata, e su queste pagine non può mancare una ricetta  per cominciare come si deve.
Un dolce estremamente semplice nel gusto,  si tratta infatti della classicissima combinazione vaniglia&cacao, ma allo stesso tempo un  po’ speciale…sì, perché racchiude al suo interno una piccola sorpresa.
Nel mio caso  è a forma di stella e al cacao, ma voi potete personalizzarla nella forma e nel gusto come più vi piace.
Ho visto diverse volte questo dolce in rete e mi sono sempre scervellata per riuscire a capire come si potesse ottenere un risultato del genere.
Giuro di averle pensate tutte, ho persino cercato di capire dove comprare un fantomatico stampo miracoloso e invece la realtà è davvero semplice.
In sostanza non vi servirà nient’altro che uno stampo da plumcake e una formina per biscotti, oltre agli ingredienti ovviamente :)
Dovrete poi preparare due plumcake (potete seguire la vostra ricetta preferita) uno ‘bianco’ e uno  al cacao.
Quest’ultimo verrà poi tagliato a fette e da ogni fetta bisognerà  ricavare una stella.
Vanno poi prese tutte le stelle, e vanno  messe perfettamente in fila all’interno dello stampo da plumcake.
Il tutto  va ricoperto con l’impasto di un plumcake alla vaniglia, ributtato tutto in forno e voilà, ecco la magia!
Non ho fatto le foto del passo passo, (diciamo che ero molto scettica sulla riuscita finale :)) ma se volete farvi un’idea in rete ne trovate tantissime versioni, ad esempio qui o qui.

 

4.5 from 2 reviews

Plumcake speciale
 

Ingredients
  • per il plumcake al cacao
  • 100 gr di zucchero
  • 3 uova
  • 50 ml di latte
  • 50 ml di olio
  • una bustina di lievito per dolci
  • 235 gr di farino 00
  • 15 gr di cacao amaro
  • per il plumcake alla vaniglia
  • 100 gr di zucchero
  • 3 uova
  • 50 ml di olio
  • 50 ml di latte
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 250 gr di farina 00
  • una bustina di lievito per dolci

Instructions
  1. Preparate il plumcake al cacao: montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
  2. Aggiungete il latte e l’olio e mescolate.
  3. Aggiungete la farina setacciata insieme al lievito e al cacao e mescolate nuovamente.
  4. Rivestite uno stampo con della carta forno, versatevi all’interno l’impasto e cuocete in forno caldo a 180° per circa 25 minuti.
  5. Fate raffreddare completamente e tagliate a fette.
  6. Ricavata da ogni fetta una stella e tenete da parte.
  7. Preparate ora il plumcake alla vaniglia: sbattete le uova con lo zucchero e la vaniglia, aggiungete il latte e l’olio e infine la farina setacciata con il lievito.
  8. Prendete uno stampo da plumcake e rivestitelo di carta forno, prendete le stelle e mettetele perfettamente in fila al centro dello stampo.
  9. Ricoprite uniformemente con il composto alla vaniglia e cuocete in forno caldo a 180° per circa 25 minuti.

 

Note: con gli avanzi del plumcake al cacao potete realizzare tartufi al cioccolato oppure cake pops.

Se invece siete alla ricerca di altre ricetta per plumcake provate questo allo yogurt & arancia, questo al farro e more,  oppure questa versione salata al parmigiano.

Smoothie banana e muesli

smooth 940x1410 Smoothie banana e muesli

A volte ritornano, eh.
Manco dal blog da più di due settimane ormai, e iniziavo a sentire una certa nostalgia perciò eccomi qui, tornata con una nuova ricetta.
Ricetta che riflette perfettamente il mio mood del momento, ovvero afferra quello che trovi nel raggio di 50 mt, frullalo e mangialo/bevilo.
Mi raccomando attenzione a quello che tenete in casa, eh… :))
Scherzi a parte,  le mie giornate ultimamente sono piuttosto frenetiche e movimentate, quando torno a casa sono sempre troppo stanca anche solo per pensare a cosa mangiare e va da sé che   il tempo da dedicare alla cucina è quello che è (già è poco quello per dormire quindi figuriamoci… :D) tra i miei cavalli di battaglia del momento spopolano prelibatezze del calibro di:  vaschetta di fesa di tacchino, bresaola e crackers (accoppiata da urlo direi!), uova sode  e insalata…e qui mi fermo perché ho rispetto di voi.
Prometto però di cercare di essere più presente, ho messo  infatti da parte tutta una serie di ricette da provare che spero proprio di condividere al più presto con voi!
Voi intanto se avete qualche segreto per aiutarmi a riuscire ad organizzare tutto, ditemelo!! :)

 

Intanto preparate questo frullato, è energetico e gustossisimo!
E poi si fa in 5 minuti, giusto il tempo di una piccola pausa prima di ributtarvi  a capofitto in tutti gli impegni della giornata.

Smoothie banana e muesli
 

Ingredients
  • x 2
  • 2 banane
  • 2 bicchieri di latte
  • 4 cucchiai di muesli
  • 2 cucchiaini di cacao
  • per decorare
  • cacao, muesli

Instructions
  1. Tagliate le banane a pezzetti, mettetele in un recipiente e ponetele in congelatore per 30 minuti.
  2. Frullatele aggiungendo il latte, il muesli e il cacao.
  3. Servite decorando con una spolverata di cacao e un cucchiaino di muesli in superficie.

 

Note:

- io non ho messo zucchero perché le mie banane erano già abbastanza dolci, ma dipende anche dai vistri gusti, vi consiglio di assaggiare in corso d’opera e valutare.
- se non volete ottenere un frullato ‘freddo’ procedete a frullare le banane senza farle riposare in freezer.

 

 

 

Hummus di zucca

 hummus di zucca 2 940x1410 Hummus di zucca

Sarebbe davvero molto poetico iniziare con un’ode all’autunno, ai suoi colori e alle sue temperature miti, ma sarà che qui fa un freddo cane, sarà che il cielo assume ogni giorno nuove sfumature , ma sempre e solo di grigio (e no, non sono 50!), sarà che le giornate sono, diciamo..intense, sarà quel che vi pare insomma….ma io oggi la poesia proprio non ce la faccio a mettercela :)
Anche se rivedendo la foto qui sopra, devo ammettere che un po’ di poesia in più mi viene eh….partendo dal presupposto che io a-do-ro la zucca, la mangerei davvero ad ogni pasto e in ogni modo, ecco, devo proprio dire che sotto forma di cremina golosa da spalmare sul pane  ancora non l’avevo provata.
Di solito la preparo in padella, tagliata a fettine e la faccio cuocere con olio e rosmarino, oppure la passo al forno, o ancora la preparo sotto forma di vellutata, da mangiare rigorosamente bollente.
Questa volta ho voluto sperimentare qualcosa di meno classico, e mi sono buttata su una rivisitazione del hummus, una cremina mediorentale a base di ceci e tahina, ovvero pasta di sesamo.
Ho semplicemente sostituito i ceci con della zucca cotta in padella, e frullato poi con tahina, olio d’oliva, sale, peperoncino e una spolverata di prezzemolo fresco.
(Ah, rispetto alla versione originale io ho anche evitato aglio e limone)
Il dolce della zucca sposa benissimo le note salate della tahina, la consistenza soffice e vellutata è perfetta da spalmare (ma anche da mangiare a cucchiaiate) e vi assicuro che in pochissimo tempo sarete alle prese con il contorsionismo estremo del cucchiaino in modo da ripulire la ciotola in tutti gli angoli….:)

 

Hummus di zucca
 

Ingredients
  • 500 gr di zucca pulita (io uso la zucca napoli)
  • 2-3 cucchiai tahina
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • sale
  • pepe
  • una manciata di prezzemolo fresco
  • peperoncino

Instructions
  1. Sbucciate la zucca e tagliatela a piccoli pezzi.
  2. Fatela stufare in padella con un filo d’olio e mezzo bicchiere d’acqua fino a quando è tenera.
  3. Trasferitela in un contenitore alto e stretto, aggiungete la tahina, l’olio, il sale e il pepe e frullate fino ad ottenere un composto morbido.
  4. Aggiungete altro olio o acqua se necessario.
  5. Mettete in una ciotola, condite a piacere con peperoncino e prezzemolo fresco e servite.

 

 

Note: la tahina è facilmente reperibile nei negozi etnici, o nei grandi ipermercati.
Io ad esempio l’ho trovata nel reparto bio dell’ipercoop.

pixel Hummus di zucca